06 92.94.91.79
02 87.15.94.94

Come dev’essere l’APE

Come dev’essere l’APE

Per redigere la Certificazione Energetica deve essere effettuata una analisi approfondita dell’immobile: una valutazione delle caratteristiche di murature ed infissi, dei consumi, dell'efficienza degli impianti per la produzione di acqua calda sanitaria, il raffrescamento ed il riscaldamento degli ambienti, oltre che degli eventuali sistemi di produzione di energia derivante da fonti rinnovabili. In seguito il Certificatore compila il documento e rilascia la Targa Energetica che sintetizza le caratteristiche di efficienza energetica dell’immobile.

L’ Attestato di Prestazione Energetica APE va conservato con il libretto della caldaia e consegnato al nuovo proprietario in caso di passaggio di proprietà (vendita), o in copia al locatario in caso di contratto di locazione (affitto). 

Il Certificato Energetico è suddiviso in 4 pagine principali indicanti gli estremi dell'immobile (indirizzo esatto e riferimenti catastali), superifice/volume riscaldati/raffrescati, l'Indice di Prestazione Energetica (IPE) dell'involucro edilizio e globale dell'edificio o dell'unità immobiliare (oggi nel nuovo APE Unico Nazionale dicesi invece EP, ossia indice per il consumo di Energia Primaria).

Il Certificato contiene, ovviamente, anche la Classe Energetica corrispondente assegnata dal Certificatore, oltre alle indicazioni effettivamente applicabili per incrementare il risparmio energetico dell'edificio e migliorarne l’Efficienza (suggerimenti).

Completano il certificato i dati dettagliati e di efficienza degli impianti presenti (riscaldamento, raffrescamento, produzione di acqua calda sanitaria), i riferimenti univoci catastali e quelli di dettaglio dell'immobile, i dati del tecnico, la data di emissione della Certificazione APE nonchè la sua validità ("scadenza").

Richiedi l'Attestato APE

L'attestato di certificazione energetica APE, tutto incluso e senza sorprese
casa_n1.jpg
regexmedia.jpg
globo.jpg

Alcune aziende con cui abbiamo collaborato.